Home

logo

frutta67476828(ANSA) – NEW YORK - Se vuoi un bimbo, mangia tanta frutta e poco cibo spazzatura per aumentare le chance di averlo: lo suggerisce uno studio australiano secondo cui le donne che mangiano male (per esempio vanno di frequente al fast food o non mangiano frutta) impiegano più tempo a restare incinte.
La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Human Reproduction ed ha coinvolto quasi 5600 gestanti in 4 paesi del mondo, dimostrando che coloro che mangiano male impiegano più tempo (anche oltre un anno) a concepire. L'esperta ha visitato donne senza figli al primo trimestre di gravidanza chiedendo loro quanto tempo avessero impiegato a concepire e il tipo di alimentazione che erano solite avere, specie nei mesi precedenti il concepimento. Ebbene è emerso che le gestanti che avevano mangiato frutta 3 o più volte al giorno nel mese precedente il concepimento hanno impiegato in media quasi un mese in meno a concepire rispetto alle gestanti che avevano mangiato frutta una sola volta al mese.
Inoltre è emerso che le gestanti che avevano mangiato più volte al fast food (o comunque cibo take away preso in pizzeria e/o fast food) nel mese precedente al concepimento hanno impiegato almeno un mese in più a concepire rispetto alle donne che non avevano quasi mai fatto ricorso al fast food per i pasti. Andando infine a vedere le donne giudicate avere problemi di fertilità (quelle che hanno impiegato oltre un anno a concepire) è emerso che per quelle con scarso consumo di frutta il rischio di infertilità aumenta dall'8% al 12%, e tra quelle che mangiano al fast food 4 o più volte a settimana sale dall'8% al 16%. La ricerca è stata condotta da Claire Roberts, della University of Adelaide, Australia, che afferma: "i nostri risultati dimostrano che una dieta di alta qualità che include il consumo regolare di frutta e minimizza i pasti da fast food migliora la fertilità femminile e reduce il tempo necessario a restare incinte". (ANSA).  

Meteo Molise